Monitoraggio ambientale

Sono necessari strumenti specifici per il monitoraggio ambientale dei contaminanti.

Il monitoraggio ambientale è l’indagine di contaminanti, prodotti chimici o qualsiasi altro parametro su aria, acqua o suolo.

Diverse famiglie di contaminanti sono principalmente monitorate, ma le indagini si concentrano anche sui nuovi contaminanti emergenti.

  • Il monitoraggio ambientale è l’indagine di contaminanti, prodotti chimici o qualsiasi altro parametro su aria, acqua o suolo.
  • Diverse famiglie di contaminanti sono principalmente monitorate, ma le indagini si concentrano anche su nuovi contaminanti emergenti.
  • Residui di farmaci
  • Pesticidi
  • IPA (idrocarburi policiclici aromatici) composti da diversi anelli aromatici
  • PCB (policlorobifenili), furani e diossine che sono inquinanti organici persistenti (POP)
  • Interferenti endocrini (Bisfenoli, estrogeni sintetici)
  • Composti perfluorinati
  • Le biotossine sono tossine microalgali disciolte in acqua di mare come la pectenotossina (PTXs), la yessotossina (YTX), l’acido okadaico (OA)/Dinofisitossina (DTXs) e gli azaspiracidi (AZAs)

AFFINISEP commercializza una vasta gamma di campionatori passivi per raccogliere queste molecole sulle acque di superficie o sulle acque sotterranee:

  • I campionatori passivi basati su dischi SPE sono concepiti per fornire una concentrazione TWA di composti organici polari o non polari e di metalli durante il periodo di campionamento. Questo campionatore passivo è molto semplice da usare per estrarre i contaminanti.
  • Il Polar Organic Chemical Integrative Sampler (POCIS) è progettato per fornire la concentrazione media ponderata nel tempo (TWA) di prodotti chimici organici idrofili (pesticidi, residui di farmaci, glifosato e AMPA, EDC…) durante il periodo di campionamento. Il POCIS può essere fornito con o senza Performance Reference Compound (PRC). Storicamente sviluppato per composti polari, alcune applicazioni sono state sviluppate per composti non polari come i composti perfluorurati (PFAS) grazie alla giusta combinazione di sorbenti/membrane.
  • Le silicon rubbers sono gli strumenti convenienti per l’assorbimento di contaminanti non polari come gli IPA o i PCB.
  • Il tracciamento delle tossine in fase solida (SPATT) è un nuovo strumento di monitoraggio che simula la contaminazione da biotossine dei bivalvi che si nutrono di filtri.

Il ministero francese per la transizione ecologica ha pubblicato un’ordinanza che consente l’uso di campionatori integrativi passivi (PIS) per il monitoraggio delle sostanze prioritarie e rilevanti nella matrice dell’acqua.

> Consulta il testo legislativo per il monitoraggio delle acqueAllegati II e III (in francese)

Applications